Coppa del Mondo di Para Snowboard Cross, nella prima giornata brilla Jacopo Luchini

Citare il credito fotografico come indicato nel nome di ciascun file

Condividi sui social

Il toscano conquista il terzo posto nella categoria Upper Limb 1.
Nelle gare di Coppa Europa, successo per Emanuel Perathoner (Lower Limb 1-2).
Domani la seconda e conclusiva giornata

 

Cortina d’Ampezzo (Belluno), 8 febbraio 2023 – Cortina d’Ampezzo ha ospitato mercoledì 8 febbraio la prima delle due giornate della Coppa del mondo di snowboard cross paralimpico. Per la Regina delle Dolomiti si è trattato di una prima assoluta per quanto riguarda gli sport invernali paralimpici, un esordio che rappresenta il primo passo di avvicinamento, in sinergia con Fondazione Milano Cortina, alle Paralimpiadi del 2026. 

Teatro di gara è stata la pista San Zan di Socrepes, la stessa che nel fine settimana scorso ha ospitato la Coppa del mondo di snowboard cross in notturna. 

A sfidarsi su un tracciato leggermente ritoccato (soprattutto per quanto riguarda il tratto iniziale), ma che nulla ha perso della tecnicità originaria, sono stati atleti di Italia, Austria, Germania, Croazia, Romania, Polonia, Lituania, Olanda, Gran Bretagna, Norvegia, Francia, Spagna, Stati Uniti, Australia e Giappone. 

A vincere nelle diverse categorie sono stati James Barnes Mille (Gran Bretagna, categoria Upper Limb 1), Chris Vos (Olanda, Lower Limb 1), Keith Gabel (Stati Uniti, Lower Limb 2), Monika Aleksandra Kotzian (Polonia, Upper Limb 1) e Lisa Bunschoten (Olanda, Lower Limb 2).

In chiave azzurra, c’è stato il brillante terzo posto di Jacopo Luchini (Upper LImb 1) che ha preceduto di una posizione un altro italiano, il milanese Riccardo Cardani. Per Luchini, toscano di Montemurlo (Prato), si tratta di un ottimo risultato, considerato anche l’infortunio alla spalla che aveva subito a dicembre in Canada. «Sono soddisfatto di questo risultato, piano piano sto tornando in forma» dice Luchini, vincitore della Coppa del mondo nel 2019. «La pista San Zan? Molto tecnica, di livello. Una bella opportunità per noi poter gareggiare sulla stessa pista dei normodotati». 

Oltre alle gare della Coppa del mondo, andate in scena al mattino, nel pomeriggio si sono svolte anche le gare di Coppa Europa. Protagonista l’altoatesino Emanuel Perathoner (categoria Lower Limb 1 e 2) che dopo aver dominato all’esordio in Coppa del Mondo nel banked slalom, a dicembre, si è messo alla prova nello snowboard cross, disciplina che, da atleta normodotato, lo ha visto prendere parte a due Olimpiadi. L’atleta della Val Gardena ha dominato la propria categoria. 

«Per me quello paralimpico è un mondo nuovo, al quale mi sono avvicinato da pochi mesi e nel quale ho trovato gente fantastica» ha commentato Perathoner. «Nello snowboard cross, la Coppa Europa mi serve per acquisire punteggio per gareggiare in Coppa del mondo. Sono contento di questa vittoria. Ora focus alla gara di domani e poi ai Mondiali di La Molina, in Spagna, a marzo. La pista? È stato fatto un bel lavoro: bellissima, divertente, sfidante».

Nelle altre categorie i successi sono andati a Johannes Bessel (Germania, Upper Limb 1), Isabelle Hicks (Stati Uniti, Upper Limb 1) e Nina Sparks (Gran Bretagna, Lower Limb 1)

Domani, 9 febbraio, la seconda e conclusiva giornata: in programma sia la Coppa del mondo sia la Coppa Europa. Primo start alle 10.