Inizia il conto alla rovescia per la prima edizione della Cortina Curling Cup

Citare il credito fotografico come indicato nel nome di ciascun file

Condividi sui social

Mancano 50 giorni alla prima assoluta in Ampezzo per il prestigioso circuito World Curling Tour: al via le migliori formazioni internazionali femminili. Appuntamento dall’11 al 13 gennaio 2024 allo stadio olimpico del ghiaccio. Organizzazione a cura di Fondazione Cortina e Associazione Curling Cortina

Cortina d’Ampezzo, 22 novembre 2023 – Sarà un inizio di 2024 ad altissima intensità per Fondazione Cortina e tutta la conca ampezzana. Accanto alla tre giorni della Cortina Ski World Cup, l’appuntamento con la Coppa del mondo di sci alpino femminile, in programma a fine mese, dall’11 al 13 gennaio la Regina delle Dolomiti ospiterà la Cortina Curling Cup, tappa del prestigioso World Curling Tour, circuito che, per quanto riguarda le donne, nella stagione 2023-2024 propone sette appuntamenti: oltre a quello di Cortina (che sarà il penultimo), quelli di Praga (Repubblica Ceca), Tukums (Lettonia), Bridgeport (Stati Uniti), Miyota (Giappone), Berna (Svizzera) e ancora Praga.

È la prima volta che il World Curling Tour approda nella splendida conca ampezzana e lo fa grazie alla sinergia tra Fondazione Cortina e l’Associazione Curling Cortina. La quattro giorni ampezzana vedrà sfidarsi allo Stadio Olimpico del Ghiaccio le migliori 12 squadre femminili del mondo. Il programma prevede una prima fase a gironi, tra l’11 e il 12 gennaio, e la finalissima che assegnerà la Cortina Curling Cup sabato 13 gennaio.

«Si annuncia un torneo di altissimo profilo tecnico e dalla grande spettacolarità, con squadre di eccellenza assoluta che faranno entusiasmare il pubblico: penso innanzitutto alla squadra italiana, che proprio in questi giorni è entrata nella top ten del ranking mondiale, a quelle di Germania, Svezia, Norvegia e Canada, oltre alla fortissima squadra coreana che ha appena vinto la seconda prova del Grande Slam (l’insieme di tornei per professionisti che si svolgono ogni anno in Canada, ndr)» sottolinea Alessandro Zisa, presidente del Curling Club Dolomiti e membro del comitato curling di Fondazione Cortina. «La risposta delle diverse squadre internazionali è stata molto buona. Per loro si tratterà del primo approccio con le strutture che nel 2026 ospiteranno le Olimpiadi. È la prima volta in Italia che si organizza un torneo così prestigioso e impegnativo dal punto di vista organizzativo: sarà un ottimo test di valutazione delle condizioni di ghiaccio che si potranno riproporre alle Olimpiadi e della squadra organizzativa che sarà impegnata in occasione delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi».

«A Cortina la tradizione e la cultura degli sport del ghiaccio sono una realtà rilevantissima e come Fondazione vogliamo contribuire a svilupparla ulteriormente» dice Stefano Longo, presidente di Fondazione Cortina. «Siamo orgogliosi di proporre questa prima edizione di Cortina Curling Cup, evento che porterà allo stadio olimpico del ghiaccio le miglior interpreti di una disciplina affascinante che sta vedendo proprio diversi atleti e atlete di Cortina, su tutti la campionessa olimpica Stefania Costantini, ritagliarsi uno spazio di altissimo rilievo nel panorama internazionale. La Cortina Curling Cup potrà essere, oltre che un evento di grande spettacolarità, anche una formidabile opportunità di promozione della disciplina e del territorio».

Ph: Anil Mungal