CORTINA AUDI FIS SKI WORLD CUP 2024: sessanta persone in pista per una sicurezza a 360 gradi

Citare il credito fotografico come indicato nel nome di ciascun file

Condividi sui social

Grande impegno di Fondazione Cortina per garantire il servizio di soccorso ad atlete e pubblico nel fine settimana della Coppa del Mondo (26-28 gennaio). Nei giorni scorsi vertice con Guardia di Finanza e Aulss 1 Dolomiti

 

Cortina d’Ampezzo, 17 gennaio 2024 – L’organizzazione di una gara di Coppa del Mondo di sci è una realtà molto complessa. Tanti sono gli ambiti che vengono curati e, tra questi, particolare attenzione viene dedicata a quello della sicurezza. Per l’edizione 2024 di Cortina Audi Fis Ski World Cup, la Coppa del mondo di sci alpino femminile proposta da Fondazione Cortina a Cortina d’Ampezzo dal 26 al 28 gennaio, saranno oltre sessanta le persone impegnate, dislocate in undici punti lungo il tracciato di gara, l’Olympia delle Tofane, e in sette aree della zona arrivo.

In queste ore si stanno definendo i dettagli di un’organizzazione che coinvolge diversi attori. Nei giorni scorsi alla base Suem 118 di Pieve di Cadore si è svolto un incontro per il servizio di elisoccorso, un servizio reso possibile dal supporto della Guardia di Finanza e dell’Aulss 1 Dolomiti.

«L’elicottero AW 169 della sezione aerea delle Guardia di Finanza di Bolzano, territorialmente competente per l’area di Cortina, nei giorni scorsi è volato a Pieve di Cadore per un vertice finalizzato a verificare gli allestimenti necessari per il servizio e fissare le procedure di soccorso. Il personale sanitario, medici e infermieri, sarà messo a disposizione, insieme alle attrezzature necessarie, dal SUEM 118 di Belluno.

Grazie a questa fattiva sinergia, eventuali pazienti potranno essere rapidamente trasportati in assistenza medicalizzata nell’ospedale più adatto al tipo di patologia, ottimizzando i tempi di spostamento nei dipartimenti di emergenza grazie della conoscenza del territorio e delle strutture del personale SUEM che abitualmente svolge questo servizio sull’elicottero istituzionale Falco» spiega Andrea Apollonio che, con Mark Sinner, è il responsabile del servizio di sicurezza sanitaria di Cortina Ski World Cup.

Oltre ad Apollonio, all’incontro di Pieve di Cadore erano presenti il capitano Stefano Leone, comandante della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Bolzano, con il suo equipaggio, il dottor Giulio Trillò, direttore del Suem 118 dell’Aulss 1 Dolomiti, affiancato dal coordinatore dottor Paolo Casarin.

«Il servizio di elisoccorso anche un aeromobile più leggero, per l’evacuazione di infortunati in pista, fornito da Aiut Alpin Dolomites, con tecnico di elisoccorso Nicola Cherubin della delegazione bellunese del Soccorso Alpino» dice ancora Apollonio. «La grande sinergia che accomuna tutte le forze di soccorso, pur eterogenee, è fondamentale per garantire la massima sicurezza agli atleti ma anche al pubblico che assiste alle diverse gare. Della sicurezza in pista si occupano sette sanitari, coordinati dal dottor Francesco Mattedi, più una trentina di addetti, tutto personale del soccorso piste della Polizia, dei Carabinieri e del Sagf (Soccorso Alpino Guardia di Finanza), dedicate al supporto dei medici per l’evacuazione di eventuali infortunati. Altre trenta unità, tra personale della Croce Bianca di Cortina e medici, operano al traguardo. Punto di riferimento importante per il nostro lavoro, è anche la collaborazione dell’Ospedale di Cortina che ci supporta con la fornitura di materiale e farmaci».

Il programma di Cortina Ski World Cup 2024 prevede le due prove cronometrate, in vista della discesa, per mercoledì 24 e giovedì 25 gennaio, con inizio alle 11. Venerdì 26 gennaio, con inizio alle 11, si svolgerà la prima discesa. Sabato 27 la seconda discesa, con primo start alle 10.30. La terza e ultima giornata, domenica 28, prevede il superG, con partenza alle 10.30.

Sul sito ufficiale della manifestazione, www.cortinaskiworldcup.com, si possono acquisire tutte le informazioni e acquistare i biglietti per la zona arrivo.