Buona la prima per Cortina Skimo Cup

Home | Cortina Skimo Cup | Buona la prima per Cortina Skimo Cup

Data della news: 13 Marzo 2022

BUONA LA PRIMA PER CORTINA SKIMO CUP

Domenica 13 marzo in 150 a gareggiare per l’evento ampezzano, valido per la Coppa Italia Giovani di sci alpinismo.

Vittoria del valdostano Sebastien Guichardaz tra gli Under 23. Sci club Alta Valtellina davanti a tutti nella graduatoria per società. 

Cortina d’Ampezzo (Belluno), 13 marzo 2022Buona la prima per  Cortina Skimo Cup, gara di sci alpinismo nata dalla sinergia di Sci club Cortina, Guide Alpine Cortina, Scoiattoli Cortina e Consorzio Delicious Cortina con il supporto dell’Amministrazione comunale ampezzana e di Cortina Banca e con il coordinamento organizzativo della nuova Fondazione Cortina.

In una giornata di splendido sole e condizioni di neve al top, domenica 13 marzo si è gareggiato sullo spettacolare e tecnico tracciato ricavato nell’area del Passo Falzarego, con partenza e arrivo nell’area del rifugio Col Gallina. In gara (in una Individual Race) le promesse dello sci alpinismo azzurro: la manifestazione, infatti, costituiva il penultimo appuntamento della Coppa Italia Giovani, circuito dedicato alle categorie Under 23, Under 20, Under 18 e Under 16. Accanto alle gare del circuito tricolore, inoltre, c’è stato un evento promozionale per i ragazzi under 14 e under 12. Sono stati centocinquanta i concorrenti che si sono sfidati sul percorso che aveva per cornice le Cinque Torri e l’Averau, il Lagazuoi e le Tofane. 

La gara più attesa, quella degli Under 23, si è disputata su un percorso di 6.4 chilometri, con 540 metri di dislivello positivo, da ripetere due volte. A mettere tutti d’accordo, vincendo con autorevolezza, è stato il valdostano di Cogne Sebastien Guichardaz (Corrado Gex), primo in 1h14’15”. Alle sue spalle, staccati rispettivamente di 54” e di 1’56”4, i fratelli lombardi dell’Asd Lanzada Alessandro e Giovanni Rossi. Quarta piazza per un altro azzurrino, il bellunese di Comelico Superiore, leader della Coppa Italia, Pietro Festini Purlan (Unione sportiva Valpadola), staccato di 3’06”. 

«Sono rimasto con gli altri fino a metà gara, poi sulla terza salita mi sentivo bene e ho provato a forzare, rimanendo solo», spiega il vincitore. «Sono molto contento, anche per aver gareggiato su un percorso veramente spettacolare e, specialmente nell’ultima discesa, anche tecnico. Si tratta di una vittoria che mi dà  morale, dopo una stagione non troppo brillante a causa dei problemi fisici che hanno limitato la preparazione estiva. Ora, mirino puntato sulla Coppa del mondo della Val Martello del prossimo fine settimana». 

A vincere la gara Under 23 donne è stata la lombarda Katia Mascherona (Alta Valtellina). Lombardi davanti a tutti anche tra gli Under 20: i più bravi sono stati Manuela Pedrana (Alta Valtellina) e Rocco Baldini (Polisportiva Albosaggia). Nella categoria Under 18, i successi sono andati alla valdostana Clizia Vallet (Corrado Gex) e al lombardo Simone Compagnoni (Alta Valtellina). Hurrà per Veneto e Lombardia nella categoria Under 16 grazie a Enrico Pellegrini (Sci Cai Schio) e Melissa Bertolina (Alta Valtellina). 

Per quanto riguarda le gare promozionali, quattro vittorie su quattro sono state firmate da atleti bergamaschi: Gioele Migliorati e Sofia Bortolotti (entrambi dello Sci club Presolana Monte Pora) nelle categorie Allievi, Simone Tomasoni (Sci club Presolana Monte Pora) tra i Ragazzi, Caterina Carissimi (Clusone) nella categoria Ragazze. 

«È stata una bellissima giornata di sport» sottolinea Michele Di Gallo, della nuova Fondazione Cortina. «Vedere oltre centocinquanta ragazzi darsi battaglia sul percorso che si snodava tra rifugio Col Gallina, Cima Gallina e Pian dei Menìs, a quote comprese tra i 2000 e 2400 metri, è stato qualcosa di davvero emozionante. Qualcosa che non sarebbe stato possibile senza la grande disponibilità dell’Amministrazione comunale di Cortina d’Ampezzo e la competenza di Guide Alpine Cortina, Scoiattoli Cortina e Soccorso Alpino. Un grande ringraziamento va a loro, a Sci club Cortina e Consorzio Delicious Cortina, alla società di impianti Ista, e a tutti gli altri partner dell’evento, davvero moltissimi, che ci hanno supportato». 

«Questa Coppa Italia» conclude Di Gallo «vuole essere il primo mattone di un progetto ambizioso volto allo sviluppo dello sci alpinismo agonistico a Cortina».

Citare il credito fotografico come indicato nel nome di ciascun file

Ilario Tancon
Press Office
M. +39 347 0722684
ilario.tancon@fondazionecortina.com

Lucia Del Favero
Digital&Communication Consultant
M. +39 393 8119892
lucia.delfavero@fondazionecortina.com

Altre news Cortina Skimo Cup