È il fine settimana della prima edizione di Alpinathlon

Home | Alpinathlon | È il fine settimana della prima edizione di Alpinathlon

Data di pubblicazione: 5 Aprile 2022

È IL FINE SETTIMANA DELLA PRIMA EDIZIONE DI ALPINATHLON

Sabato 9 aprile il duathlon (corsa e sci alpinismo) che a Cortina d’Ampezzo celebra i 150 anni della nascita delle Truppe Alpine. Al via, tra gli altri, Daniel Antonioli e Gloriana Pellissier, Sergio Bonaldi e Fabio Pasini

Cortina d’Ampezzo (Belluno), 05 aprile 2022 – Tutto pronto a Cortina d’Ampezzo (Belluno) per la prima edizione di Alpinathlon, evento sportivo proposto dal Comando Truppe Alpine dell’Esercito e dall’Associazione nazionale Alpini, con il contributo tecnico dello Sci Club Cortina e il supporto del Comune di Cortina d’Ampezzo, per il coordinamento organizzativa della nuova Fondazione Cortina.

Si tratta di un duathlon, una gara che prevede cioè una prima parte dedicata alla corsa e una seconda alla sci alpinismo. L’appuntamento è per sabato 9 aprile. La prima prova prenderà il via alle 9 da piazza Angelo Dibona, in centro a Cortina: gli atleti affronteranno un tracciato di 7 chilometri di sviluppo e 560 metri di dislivello positivo che li porterà a Rio Gere, nei pressi del Passo Tre Croci. Da qui inizierà la seconda prova: con gli sci alpinismo i concorrenti saliranno fino alla Capanna Tondi del Faloria (760 metri di dislivello positivo) per poi scendere fino al Rifugio Faloria (230 metri di dislivello negativo) dove è posta la linea del traguardo. Alpinathlon potrà essere svolto a livello individuale oppure con la formula della “staffetta”, cioè con due concorrenti, ognuno dei quali impegnato in una frazione.

Tra i protagonisti ci saranno diversi atleti del Centro Sportivo Esercito. Tra questi, Daniel Antonioli, atleta lombardo specialista del winter triathlon che in questa specialità ha saputo vincere un oro, cinque argenti e due bronzi ai Campionati del mondo. Ci sarà pure Gloriana Pellissier, atleta valdostana che ha scritto pagine importanti dello sci alpinismo azzurro, piazzandosi ripetutamente ai vertici di campionati europei e campionati del mondo e iscrivendo il proprio nome su alcune classicissime come il Trofeo Mezzalama o il Tour du Rutor. Sempre in ambito femminile, occhi puntati su Martina De Silvestro, atleta di buon livello sia nello sci alpinismo (qualche anno fa è stata in nazionale) e nella corsa in montagna. 

Protagonisti della prima edizione di Alpinathlon saranno anche alcuni atleti dello sci fondo italiano del recentissimo passato come Fabio Pasini e Sergio Bonaldi. Con loro, al via anche Jacopo Giardina, giovane atleta padovano specialista delle lunghe distanze dello sci di fondo e portacolori della nazionale italiana di skiroll. 

Altre iscrizioni eccellenti sono attese per le prossime ore. Le adesioni on line all’evento ampezzano sono aperte fino alla mezzanotte del 6 aprile. Sarà possibile iscriversi anche il venerdì  pomeriggio, 8 aprile, alla Palestra Revis di Cortina, dalle 15 alle 19. 

La partecipazione è aperta a tutti coloro che abbiano compiuto 18 anni. 

Importante il montepremi che prevede, complessivamente, riconoscimenti pari a 6 mila euro.

La distribuzione dei pettorali di gara avrà luogo presso la Palestra Revis, in via dei Campi a Cortina venerdì 8 aprile dalle 15 alle 19 e sabato 9 aprile dalle 7 alle 8.30.

Le premiazioni si svolgeranno in piazza Angelo Dibona a partire dalle 13.

Per informazioni e iscrizioni si possono consultare i siti www.alpini150.it e www.endu.net oppure scrivere  ad alpinathlon@fondazionecortina.com 

Citare il credito fotografico come indicato nel nome di ciascun file

Ilario Tancon
Press Office
M. +39 347 0722684
ilario.tancon@fondazionecortina.com

Lucia Del Favero
Digital&Communication Consultant
M. +39 393 8119892
lucia.delfavero@fondazionecortina.com

Ti potrebbe interessare anche…

Daniel Antonioli firma la prima edizione di Alpinathlon

Daniel Antonioli firma la prima edizione di Alpinathlon

Il lombardo del Centro sportivo Esercito, specialista del winter triathlon (in questa specialità ha saputo vincere un oro, cinque argenti e due bronzi ai Campionati del mondo) ha portato a termine la propria fatica in 1h18’01”, precedendo di oltre 6’ il bellunese di Lozzo di Cadore Olivo Da Prà (1h24’16”) e l’altoatesino Jan Paul Adang (1h24’16”).

leggi tutto